L’ASSOCIAZIONE DIARIA

viene fondata nel settembre del 2010 grazie ad un bando APQ- Giovani protagonisti del territorio della Regione Sicilia da Livia Alga, Marta Bellingreri, Daniele Crisci ed Emilia Guarino. Il primo progetto al quale abbiamo lavorato insieme è stato una scuola di italiano per migranti, nella quale ciascuna e ciascuno di noi coniugava le proprie competenze (la danza, la letteratura, le lingue), il proprio studio e la propria creatività per aprire uno spazio di condivisione ed incontro in cui le relazioni si fondano sull'incontro tra corpi attraverso il linguaggio artistico (danza, racconto autobiografico, creazione di manufatti). Diaria è nata dal desiderio di coniugare i nostri desideri con il lavoro, per negoziare creativamente la nostra presenza sul mercato della precarietà sperimentando forme di vita ecologica, a nostra misura, offrendo spazi di incontro tra corpi, in primo luogo attraverso la danza e le arti del corpo. Oggi Diaria è un luogo fisico nel cuore della città di Palermo, aperto nel 2013 da Daniele Crisci ed Emilia Guarino, dove si svolgono laboratori di arti del corpo, si organizzano eventi culturali di diverso tipo: presentazioni di libri, di film, workshop, gruppi di studio che abbracciano temi relativi ai corpi, ai femminismi, alla decolonizzazione. Da Diaria lavorano come insegnanti: Federica Aloisio, Antonella Nirvana Di Salvo, Gabriele Ferrante, Dario Frasca, Alessandra Luberti, Valentina Parlato, Laura Scavuzzo. Diaria è un centro di ricerca, di studi e di formazione, una sala prove e sostiene la produzione o co-produzione di creazioni di danza e performance. Diaria si occupa anche di ricerca teorica e artistica e scrive progetti ed articoli. Nella sala di Diaria è nato il gruppo informale di danza urbana Decoro Urbano, il gruppo di studio sulla pedagogia compost* e il laboratorio intergenerazionale permanente sulle relazioni familiari femminili attraverso il movimento e la danza Sguardi Orizzontali. Diaria collabora con molte realtà cittadine, quali: Piccolo Teatro Patafisico, Assemblea delle Lucciole, Spazio Terra, Area Madera, booq, Ecomuseo Mare Memoria Viva e non cittadine: Laboratorio Saperi Situati (Verona).